Brescia, in manette un maestro elementare per molestie

Brescia, in manette un maestro elementare per molestie

L'uomo, stanco a quanto riportato anche da Brescia Today, ha approfittato il suo ruolo di maestro all'interno di una Scuola dell'hinterland lombardo per compiere abusi su una bimba di soli 8 anni. Il maestro si è dichiarato innocente e ha respinto tutte le accuse.

Sono passati mesi da quando la bambina di appena 8 anni ha iniziato a subire attenzioni morbose dal suo maestro, insieme a palpeggiamenti continui, ma solo ora è riuscita a raccontare i terribili fatti ai genitori.

L'arresto è avvenuto durante l'orario scolastico, di fronte a tutti i bambini delle elementari.

Il presunto molestatore si sarebbe 'limitato' a questo, senza avere rapporti sessuali con la ragazzina.

Un maestro di scuola elementare, 40 anni, della Valsabbia, nel Bresciano, è stato arrestato in flagranza di reato e si trova in carcere con l'accusa di abusi sessuali su una alunna di otto anni.

I familiari della giovane hanno, così, interpellato subito le forze dell'ordine, che hanno nell'immediato avuto alcuni colloqui con la ragazzina per verificare le accuse esposte dalla madre e dal padre. Adesso comunque, secondo il sito Msn, è stato portato presso il carcere di Brescia a disposizione dell'autorità giudiziaria, in stato di isolamento per evitare di fargli avere contatti con altri carcerati. L'insegnante, assistito dall'avvocato Francesca Ghidorsi, ha negato ogni accusa che gli è stata contestata al momento dell'arresto dal pubblico ministero di turno. Il giudice Elena Stefana si è riservata sulla convalida.