Brasile: Red Bull, Verstappen alla follia con Ocon

Brasile: Red Bull, Verstappen alla follia con Ocon

Un post gara assai movimentato. Infine, chi condanna Max per gli spintoni rifilati ad Ocon nel dopo gara, un comportamento, si dice, non consono a dei piloti; come se i piloti di auto da corsa dovessero rappresentare degli esempi di civiltà. Il pilota della Red Bull è stato letteralmente scippato del successo da una manovra scellerata di Esteban Ocon, che in fase di doppiaggio ha speronato l'olandese, mandandolo in testacoda.

Sul contatto Ocon-Verstappen che di fatto gli ha consegnato la vittoria: "Il contatto Ocon-Verstappen?" Scene da Far West che hanno spinto i commissari di gara a convocarli per chiedere conto del loro comportamento: Verstappen è stato sanzionato con "lavori socialmente utili" da scontare sotto l'egida della FIA, e si parla già di un possibile impegno in tema di sicurezza stradale. Ma l'episodio ha avuto strascichi pesanti a fine gara.

Il comunicato dei commissari spiega: "Entrambi i piloti hanno agito in maniera appropriata e collaborato durante l'udienza". Verstappen è sempre più arrabbiato, e a questo punto contrattacca con una spinta ancora più forte che porta il pilota francese fuori dalla bilancia, a cui ne seguirà un'altra ancora, prima di andarsene via irato.

"Ci sono precedenti tra i due... ma sei doppiato, non sei nei punti e ti metti a lottare con il leader della gara con una manovra assurda".

Al termine della gara il pilota della Red Bull ha cercato di aggredire il collega della Racing Point, spintonandolo più volte.

Questa gara l'avrebbe vinta Verstappen senza il gesto sconsiderato di Ocon e questo anche Lewis lo sa bene.

L'episodio-chiave avviene alla staccata del rettilineo principale, con Esteban Ocon che, pur essendo doppiato, sfrutta la scia di Verstappen e tenta il sorpasso per sdoppiarsi.

Passando in casa Ferrari, difficile valutare la perfomance offerta ieri in gara dalla scuderia di Maranello. A pensar male qualche volta ci si prende: che questo incidente possa essere un "regalo" alla Mercedes affinchè lo tengano in buona considerazione per il futuro?

Al giro 4 poi, Raikkonen approfitta di un errore di Vettel per passarlo e mettersi all'inseguimento di Bottas, dietro al quale però si impantana -nonostante il n. 77 girasse un secondo più lento-, come del resto il compagno, vanificando una strategia diversa che effettivamente potesse pagare. Il terzo posto invece lo ha guadagnato Kimi Raikkomen della Ferrari.

1 L. Hamilton 1h27'09 " 066, 2 M. Verstappen +1 " 469, 3 K. Raikkonen +4 " 764, 4 D. Ricciardo +5 " 193, 5 V. Bottas +22 " 943, 6 S. Vettel +26 " 997, 7 C. Leclerc +44 " 199, 8 R. Grosjean +51 " 230, 9 K. Magnussen +52 " 857, 10 S. Perez +1 giro, 11 B. Hartley +1 giro, 12 C. Sainz +1 giro, 13 P. Gasly +1 giro, 14 S. Vandoorne +1 giro, 15 E. Ocon +1 giro, 16 F. Alonso +2 giri, 17 S. Sirotkin +2 giri, 18 L. Stroll +2 giri.

Perde posizioni in partenza Vettel, che si fa scavalcare da Bottas.