Banca Carige, pronto 'l'ombrello' del sistema bancario

Banca Carige, pronto 'l'ombrello' del sistema bancario

Lo rende noto la banca ligure.

Contemporaneamente si riunirà a Roma il consiglio di gestione dello Schema volontario del Fondo interbancario di tutela dei depositi, che, dopo contatti informali nei giorni scorsi, attende la richiesta formale di Carige per avviare l'intervento, tutto interno al sistema bancario.

Il Fondo interbancario ha deliberato un intervento fino a 320 milioni di euro per sottoscrivere il bond subordinato di Banca Carige.

Con un comunicato urgente Borsa Italiana ha comunicato la sospensione dalle negoziazioni, in attesa di comunicato, del titolo azionario ordinario Banca Carige (Isin IT0005108763), dei suoi titoli di risparmio (Isin IT0005108771) e di 2 obbligazioni quotate, la BCA CARIGE-19 132IND (Isin IT0001330411) e la B CARIGE TF 5% DC22 EUR (Isin XS1734886887).

Nel terzo trimestre 2018, infatti, Banca Carige ha registrato una perdita di 168,4 milioni, a fronte di un calo di 55,5 milioni nel terzo trimestre 2017. La misura mira a rafforzare il patrimonio. Lo si legge nella nota sui conti di Carige.

"La complessiva operazione consente al management della banca di sviluppare idonee strategie industriali, inclusa la valutazione di possibili aggregazioni".

Si è parlato anche di future aggregazioni, "Non sappiamo se entro il 2019 - ha affermato l'ad Innocenzi - dipenderà dalle condizioni di mercato, e non abbiamo ancora stabilito un dialogo con qualcuno ma stiamo valutando vari tipi di aggregazioni, ma credo che un percorso entro il 2019 sia più che sufficiente per fare ogni analisi e se c'è la possibilità anche avviare la parte operativa dell'aggregazione". Negli ultimi 4 anni per operazioni di aumento di capitale di Carige sono stati di fatto bruciati oltre 200 milioni di euro.