WhatsApp, grave bug di sicurezza nelle videochiamate corretto con l'ultima patch

WhatsApp, grave bug di sicurezza nelle videochiamate corretto con l'ultima patch

È stata riscontrata una falla nei sistemi di sicurezza di Whatsapp.

Il bug è stato segnalato lo scorso mese di agosto dagli sviluppatori di Project Zero di Google, il quale aveva scoperto la falla di sicurezza nel protocollo che gestiva le videochiamate.

Quando gli utenti rispondevano alle videochiamate, si esponevano infatti a una debolezza, che consentiva potenzialmente a degli hacker di violare l'applicazione per accedere ai dati dell'utente stesso.

La falla nella sicurezza è stata risolta dagli sviluppatori di WhatsApp. Potrebbero essere inviati dei codici, con lo scopo di controllare le videochiamate Whatsapp. Se non avete ancora aggiornato le app da allora, quindi, fatelo. Un altro noto e apprezzato ricercatore, Tavis Ormandy, ha già dichiarato che rispondere a una chiamata WhatsApp può comportare la compromissione del proprio account utente, a conferma che il bug individuato - o forse il filone scoperto dalla Silvanovich - è decisamente più pericoloso rispetto a quanto inizialmente ipotizzato. Abbiamo prontamente fornito un fix per l'ultima versione di WhatsApp per risolvere il problema in questione. Secondo la compagnia, inoltre, non ci sono prove che il bug sia stato sfruttato in attacchi reali contro gli utenti del servizio.