Un’opera di Banksy quotata 1 milione di sterline si autodistrugge dopo l’asta

Un’opera di Banksy quotata 1 milione di sterline si autodistrugge dopo l’asta

Nel corso di un'asta da Sotheby's a Londra, una tela con la sua celeberrima Girl with balloon ("Bambina con palloncino"), battuta per oltre un milione di euro (per la precisione 1.042.000 sterline, l'equivalente di 1 milione e 180mila euro), si è infatti autodistrutta appena dopo che il banditore aveva annunciato l'aggiudicazione dell'opera.

Non è chiaro se l'artista fosse in sala ed abbia azionato egli stesso il meccanismo nascosto. Poco dopo l'incidente, un uomo vestito di nero con cappello e occhiali da sole è stato visto parlottare con le guardie all'ingresso della casa d'aste.

Stimato tra le 200mila e le 300mila sterline (225mila e 341mila euro), ad aggiudicarsi il quadro era stato un anonimo compratore per telefono, offrendo 1.042.000 sterline (1.180.000 euro).

A far propendere per questa ipotesi è anche il fatto che, sulla sua pagina Instagram, Bansky ha condiviso una foto del dipinto con il commento: "Vai, vai...andato".

Il quadro era stato autenticato da Pest Control, l'organizzazione che agisce per conto di Banksy.

Alex Branczik, senior director di Sotheby's, l'ha presa con filosofia, commentando ironicamente: "Siamo stati Banksyzzati!". "Siamo impegnati a capire che cosa possa significare nel contesto di un'asta". Il paradosso è che ora il quadro, benché distrutto, potrebbe acquistare ancora più valore.

L'opera è stato l'oggetto finale di un'asta da Sotheby's a Londra venerdì sera e il suo prezzo di vendita ha eguagliato il precedente record dell'artista di 1,04 milioni di sterline. Com'è noto, la sua identità è tuttora ignota: c'è chi ha ipotizzato che dietro l'ormai famosissimo pseudonimo si celi il musicista Robert Del Naja, ma ovviamente non ci sono conferme.