Tensione a Strasburgo: europarlamentare della Lega calpesta i documenti di Moscovici

Tensione a Strasburgo: europarlamentare della Lega calpesta i documenti di Moscovici

È divenuto virale in pochi minuti il breve video (guarda qui sotto) postato sul suo profilo Twitter dall'eurodeputato della LegaAngelo Ciocca.

"La scarpa di Ciocca?".

Come si può evincere dal video, l'europarlamentare leghista ha "sdoganato" la sua performance per manifestare tutta la sua contrarierà alla bocciatura giunta da Moscovici e da tutto il board della Commissione Ue: nelle immagini si vede il deputato Ciocca che si avvicina al tavolo della conferenza, prende i fogli della relazione del commissario e vi poggia sopra una scarpa. Così il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, con un'iperbole che sfiora il ridicolo, definisce il gesto del leghista Angelo Ciocca che ieri, dopo la conferenza stampa dei commissari sulla manovra, a Strasburgo ha gettato in terra le carte di Moscovici e le ha "timbrate" con una scarpa. L'Italia merita rispetto e questi #EuroImbecilli lo devono capire, non abbassiamo più la testa!

A #Strasburgo, HO CALPESTATO (con una suola Made in Italy!) la montagna di BUGIE che #Moscovici ha scritto CONTRO il #NostroPaese! L'indumento di colore chiaro e con tanto di lacci è passato alla leggenda come la 'scarpa di Kruscev', anche se i molti diplomatici presenti non riuscirono a capire se la scarpa utilizzata dal numero uno dell'impero sovietico fosse realmente la sua, oppure appartenesse ad un suo collaboratore al quale la aveva sottratta. Era il 12 ottobre del 1960 e, nella sede newyorkese dell'Organizzazione delle Nazioni Unite, si stava tenendo una concitata Assemblea Generale. Oggi Angelo Ciocca può essere considerato, almeno per questo episodio, il nuovo Kruscev.