Spari in sinagoga a Pittsburgh, 8 morti

Spari in sinagoga a Pittsburgh, 8 morti

Lo riferiscono i media statunitensi. L'assalitore, che si è arreso ed è in stato di fermo, ha sparato anche contro gli agenti, intervenuti dopo l'allarme lanciato intorno alle dieci di questa mattina (le quattro del pomeriggio in Italia). Secondo l'inviata dell'emittente radio Kdka, l'uomo ha urlato insulti e ingiurie: "Tutti questi ebrei devono morire", avrebbe detto.

La polizia ha sigillato la zona intorno alla sinagoga e sta cercando di far uscire tutti i fedeli. Oggi è sabato, la festa del riposo per gli ebrei, che la celebrano in sinagoga, come i cristiani celebrano la domenica in chiesa. La sinagoga è nota per le sue posizioni progressiste. Corey O'Connor, membro del city council, via Twitter ha chiesto alla popolazione di rimanere in casa. Forze di sicurezza sul posto. Sembra ci siano diverse vittime. Attenzione a una persona armata. Il presidente Donald Trump sta seguendo gli eventi di Pittsburgh e ha twittato: "Se siete nell'area di Squirrel Hill restate al riparo".