Roma, stretta smog: stop ai diesel Euro3. Il blocco dal 2019

Roma, stretta smog: stop ai diesel Euro3. Il blocco dal 2019

In base a quanto riportato da Aci, il fermo interesserebbe circa 3 milioni di veicoli tra automobili e mezzi pesanti.

La Lombardia fermerà diesel fino a Euro 3 e le vetture a benzina fino a Euro 2 dalle 7.30 alle 19.30 dei giorni feriali.il blocco degli Euro 3 sarà escluso nelle giornate festive, anche se infrasettimanali.

Queste indicazioni sono di carattere generale, poi spetta al singolo Comune a emettere le rispettive ordinanze, quindi è consigliato informarsi tramite il proprio Comune.

A partire da oggi in alcune zone del nord sono scattate le limitazioni per i veicoli diesel Euro 3. Blocco anche per auto a benzina Euro 0 e i Diesel Euro 0,1 e 2. In Emilia-Romagna, ad esempio, hanno via libera le auto a benzina Euro 2, 3, 4, 5 e 6, i diesel Euro 5 e 6, oltre ai mezzi del car pooling con almeno 3 persone a bordo e i 'mezzi in deroga'. Si tratta in realtà della seconda tranche di misure antismog concordate con il Ministero dell'Ambiente a livello di bacino padano, un territorio che da solo produce il 50% del Pil nazionale e nel quale vivono 23 milioni di persone; l'obiettivo al 2020 è rendere omogenee le norme e le misure applicate nel territorio. Ecco dunque come capirci qualcosa, visto che sulla carta di circolazione non è riportata semplicemente la voce Euro 1-2-3-etc.ma un codice di ben più difficile interpretazione. L'attenzione tuttavia si è concentrata sui diesel: gli Euro 1 e 2 verranno bloccati tutti i giorni dalle 8 alle 19 per un anno. Le norme hanno valore nei giorni feriali dalle 8.30 alle 18.30 e nella prima domenica del mese.

Slittano in Piemonte i divieti anti smog. "Il problema di questo provvedimento - dice l'ingegner Enrico De Vita editorialista esperto di tecnica e mobilità - è la mancanza di regole comuni, che dovrebbero essere stabilite da organi centrali, come il CNR o le Università e non da ciascunaamministrazione". Se dai controlli che Arpae effettua ogni lunedì e giovedì risultano sforamenti dei limiti di PM10 avvenuti nei 4 giorni consecutivi precedenti il controllo, dal giorno successivo il controllo, le limitazioni vengono estese anche a tutti i veicoli diesel Euro 4 e restano valide fino al giorno di controllo successivo compreso.

Cerchiamo comunque per quanto possibile, visto che in alcuni dei Comuni interessati (quelli con più di 30mila abitanti) non è ancora stata predisposta alcuna delibera attuativa del piano, di fare chiarezza. La Giunta veneta ha precisato anche deroghe per coloro che hanno un Isee pari o inferiore a 16.700 euro (certificazione da tenere sempre in macchina), per chi ha più di 70 anni e per quanti non possono recarsi a lavoro con mezzi pubblici e, infine, per i veicoli che servono per il tragitto casa-fermata del trasporto pubblico.