Reddito cittadinanza più basso a chi ha casa

Reddito cittadinanza più basso a chi ha casa

Per evitare ad esempio che venga assegnato a stranieri non aventi diritto, si è deciso di richiedere la residenza in Italia da almeno 10 anni.

"Da molti anni ormai l'intera società sovvenziona i datori di lavoro che pagano bassi salari o offrono ai dipendenti solo part-time o mini-job, anche se in realtà molti lavoratori vorrebbero lavorare di più", ha detto la portavoce per il mercato del lavoro della Linke Sabine Zimmermann. Ci sono poi fondi "fuori tabella" come le risorse per le assunzioni delle forze dell'ordine e i fondi per i rimborsi ai risparmiatori truffati dalle banche.

IL REDDITO DI CITTADINANZA - E mentre il ministro Tria si sbraccia per rassicurare mercati e investitori, il vicepremier Luigi Di Maio torna a parlare del reddito di cittadinanza, la misura su cui tutti gli occhi sono puntati. Sappiamo però che verranno messi diversi paletti a partire dall'ISEE e dalla casa di proprietà fino ai luoghi dove quei soldi potranno essere spesi per acquistare cibo, vestiti, libri scolastici e (pare) per pagare l'affitto e le bollette. "Se vado a comprare un gratta e vinci o le sigarette o beni non di prima necessità, la carta non funziona, perché grazie alle tecnologie è possibile disabilitare l'uso del reddito in alcuni negozi". (Qui tutto quello che c'è da sapere sul reddito di cittadinanza). Oppure del governo che da bravo padre di famiglia potrà continuare a fare debito sapendo che sarà sempre più difficile ripagarlo. Con buona pace di chi spiegava che il RdC era un investimento ad alto moltiplicatore si scopre così che potrà essere speso solo su prodotti con un basso valore aggiunto. Si tratta di una sorta di social card su cui viene caricato l'importo, che sarà spendibile per via elettronica.

Per garantire un assegno da massimo 780 euro al mese, che potrebbe partire da metà marzo, forse inizio aprile, il tempo necessario, secondo i pentastellati, per riformare e rafforzare i centri per l'impiego, lo stanziamento dovrebbe essere di 10 miliardi. Niente di eccessivamente vistoso ma sufficiente per poter rivendere ad un prezzo scontato i prodotti acquistati con il RdC? O ancora peggio, da mettere da parte. Oppure si potrà prestare la tessera (o fare la spesa per conto di qualcuno) e poi farsi restituire i soldi in contanti.

Il dato politico è che ora che - un po' a sorpresa, visto il chiaro disegno iniziale di farsi bocciare la manovra per sbancare alle europee cavalcando l'onda anti-Ue e sovranista - il governo giallo-verde ha abbassato il livello dello scontro con l'Ue, riducendo il deficit, c'è il rischio oggettivo che le misure promesse in campagna elettorale non verranno realizzate in tempi brevi. Il rafforzamento dei centri per l'impiego è il primo passo essenziale per il funzionamento del nuovo strumento.