Quota 100 sarà strutturale: cosa significa?

Quota 100 sarà strutturale: cosa significa?

L'intervento contenuto in una norma nel pacchetto pensioni che ripetiamo è ancora allo studio dei tecnici, consentirebbe una gestione più agevole di eventuali esuberi nel comparto e che potrebbe essere utile, nel prossimo futuro, per il dossier Alitalia: i prepensionamenti dei lavoratori intorno ai 60 anni, quelli che costano di più, potrebbero aiutare l'azienda ad attirare nuovi potenziali acquirenti.

Tuttavia, si legge nell'ordinanza, ciò non implica che i relativi requisiti amministrativi, contributivi e anagrafici debbano essere riferiti al superstite (il che vanificherebbe le caratteristiche stesse e le finalità della prestazione, per ottenere la quale basta il mero rapporto di coniugio o di parentela) e/o all'assetto normativo in vigore al momento del decesso del pensionato anziché a quello in cui è stato collocato in quiescenza. "Il reddito di cittadinanza aiuterà anche ad aumentare le pensioni di invalidità e le minime".

"La prima è più draconiana e prevede che il taglio si applichi all'intero importo della pensione applicando delle aliquote differenziate in base a degli scaglioni".

Sarà possibile dal 2019 andare in pensione anticipata avendo almeno 62 anni di età e 38 di contributi.

QUOTA 100 I lavoratori pubblici che maturano, entro quest'anno, il diritto ad andare in pensione con quota 100 (con un minimo di 62 anni di età e 38 di contributi) potranno avere l'assegno a partire dal 1 luglio 2019.

Per quanto riguarda la pensione anticipata, resta a 42 anni e 10 mesi (41 anni e 10 mesi per le donne) anche per il 2019 il requisito contributivo per accedere alla pensione anticipata indipendentemente dall'età anagrafica.

Tali aiuti si andranno ad aggiungere al già famoso Bonus Mamma Domani (800 euro) e corrispondono ad un sussidio che può raggiungere i 1700 euro, divisi in almeno cinque rate mensili, che si può chiedere direttamente rivolgendosi al proprio Comune di Residenza oppure all'INPS, differenza data dal fatto che la madre sia una casalinga oppure lavori. Infatti per i lavoratori statali l'attesa sarà più lunga.

Si parla molto in merito alla riforma delle pensioni della famosa Quota 100 che è stata confermata anche da Matteo Salvini in un'intervista di poche ore fa. L'onere è a completo carico degli aventi diritto (che lo deducono) ma può essere sostenuto anche da un parente o affine entro il secondo grado, che lo detrae. Va detto però, che questi lavoratori che hanno questo grado di invalidità, possono usufruire di altre agevolazioni come l'assegno di invalidità e possono anche chiedere l'Ape sociale qualora abbiano raggiunto 63 anni di età e 30 anni contributi. I lavoratori del trasporto aereo potranno andare in pensione di vecchiaia nel 2019 e il 2020 con un requisito ridotto di sette anni rispetto a quella degli altri lavoratori. Ricordiamo inoltre che si tratta comunque di una scelta su base volontaria che, se non fatta, vi porterà ad andare normalmente in pensione a 67 anni di età.