Migranti su charter dalla Germania, Salvini: "Chiuderemo gli aeroporti"

Migranti su charter dalla Germania, Salvini:

"Se qualcuno, a Berlino o a Bruxelles, pensa di scaricare in Italia decine di immigrati con dei voli charter non autorizzati, sappia che non c'è e non ci sarà nessun aeroporto disponibile", ha detto Salvini rivolgendosi a coloro che definisce "dublinanti", in riferimento al Patto comunitario sull'accoglienza dei migranti sottoscritto nella capitale irlandese.

Il vicepremier interviene così sulla questione dei migranti "secondari", ovvero quelli che vengono rintracciati in paesi europei diversi da quello di primo ingresso. "Chiudiamo gli aeroporti come abbiamo chiuso i porti", dice senza mezzi termini il ministro dell'Interno. Lo afferma il ministro dell'Interno Matteo Salvini in merito al'ipotesi circolata nei giorni scorsi di voli charter dalla Germania all'Italia con rifugiati cosiddetti 'dublinanti'.

Lo scorso luglio, però, il governo tedesco ha attraversato una crisi proprio sui migranti, e ora sta cercando di convincere gli stati del sud Europa ad accogliere i migranti che si sono spostati in Germania.

Secondo il giornale, il primo volo sarebbe già programmato per il 9 ottobre, ma al Viminale - spiegano - non risulta ancora niente di ufficiale.

Su Twitter il deputato del Pd Filippo Sensi commenta: "non bastano proclami e veline". Nel 2017 in Germania sono stati identificati circa 20 mila migranti che avevano fatto la loro prima richiesta d'asilo in Italia e che dopo, in qualche maniera, erano riusciti ad attraversare la frontiera con la Francia o l'Austria fino ad arrivare in Germania. Matteo Salvini voleva fare aumm aumm? Chiarisca: tornano o no?