La polizia di Detroit ritrova in un solo giorno 123 bambini scomparsi

La polizia di Detroit ritrova in un solo giorno 123 bambini scomparsi

Lo scorso 26 settembre la polizia americana ha rintracciato 123 bambini inseriti nella lista degli scomparsi negli Stati Uniti, in particolare a Detroit e nella contea di Wayne (Stato del Michigan).

L'obiettivo dell'operazione era di localizzare più del doppio dei ragazzini scomparsi (oltre 300): i 123 minori salvati sono stati interrogati per verificare le loro condizioni di salute. Alcuni di quelli ritrovati purtroppo sono bambini di strada, senza casa e senza parenti, facili vittime dei predatori sessuali: uno di loro non mangiava da tre giorni.

I bambini sono stati ritrovati in un grave stato di denutrizione e di sofferenza psicologica.

Da un primo esame, fortunatamente nessuno di loro sembra aver subito violenze, anche se sarebbe potuto succedere presto, visto che per tre di loro è stata accertata la destinazione al mercato sessuale.

E' un traffico, quello sessuale, che si conosce da tempo e su cui si indaga altrettanto, ma la scoperta fatta dalla polizia di Detroit è scioccante. Nelle settimane che hanno preceduto tale complesso e delicato intervento, la USMS DMCRU aveva ricevuto l'incarico di indagare su 30 casi di bambini scomparsi.

Marshals Service, nell'ambito dell'operazione "MI Safe Kid" - volta ad individuare 301 minori scomparsi a Detroit e dintorni - hanno localizzato e liberato 123 bambini scomparsi.

Alcuni ragazzi sono stati restituiti alle famiglie, altri sono invece stati consegnati ai Servizi di protezione dell'infanzia. Durante gli interrogatori, le autorità sono riuscite a ottenere informazioni in medito ad ulteriori due minori scomparsi in Texas e uno in Minnesota.