Fiumicino, sposini albanesi col vizio del narcotraffico

Fiumicino, sposini albanesi col vizio del narcotraffico

I due erano di ritorno da San Paolo, la meta scelta per il loro viaggio di nozze, ed erano diretti in Albania, a Tirana. L'operazione di contrasto al narcotraffico internazionale è stata condotta dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma che, in collaborazione con i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che hanno smascherato un'insospettabile coppia di giovani sposi albanesi che trasportava l'ingente partita di cocaina.

Trasportavano in valigia 5 chili di cocaina pura dal Brasile. A insospettire gli agenti è stato il comportamento della donna.

Nel corso degli accertamenti, la coppia ha messo in atto l'ultimo stratagemma per farla franca: allo scopo di impietosire i militari, la sposa ha esibito l'ecografia comprovante il suo stato di maternità, millantando una gravidanza a rischio. Dalle prime analisi la cocaina è risultata essere purissima, tanto che una volta tagliata avrebbe potuto fruttare 100.000 dosi che sul mercato avrebbero fruttato se vendute al dettaglio circa 2.000.000 di euro.

I due sposi hanno fatto scalo a Fiumicino, dove sono stati notati dai militari della Guardia di Finanza.