Fatturazione elettronica, 150 iscritti al seminario Cna

Fatturazione elettronica, 150 iscritti al seminario Cna

All'interno della sezione tematica dedicata del sito internet delle Entrate il contribuente troverà anche la nuova guida, che spiega come predisporre, inviare e conservare le proprie fatture e il link diretto a due video-tutorial, disponibili sul canale Youtube dell'Agenzia, sulle novità della fatturazione elettronica e sul QR-Code. L'obbligo dell'e-fattura è scattato dal primo luglio per i subappalti della pubblica amministrazione e per il settore dei carburanti, esclusa la vendita al dettaglio, rinviata a gennaio 2019 quando l'obbligo sarà generalizzato per i privati residenti o con stabile organizzazione in Italia (con alcune categorie escluse).

La possibilità di concedere più tempo per la trasmissione delle fatture elettroniche al Sistema di Interscambio (SdI), il programma messo a disposizione dall'Agenzia delle entrate per la generazione, trasmissione e conservazione delle fatture elettroniche.

Una guida pratica per i contribuenti, due video-tutorial che spiegano concretamente che cosa fare e una nuova sezione del sito per trovare velocemente tutte le informazioni utili.

Si tratterebbe quindi, in sostanza, di allungare i tempi per l'emissione e/o per la trasmissione delle fatture elettroniche all'Agenzia delle entrate.

Per quei piccoli imprenditori non avvezzi all'elettronica il Direttore ha suggerito una soluzione operativa e conforme alla normativa vigente: emettere, anche su carta, al momento dell'effettuazione dell'operazione un documento di trasporto o altro documento equipollente ed emettere poi un'unica fattura elettronica riepilogativa delle singole operazioni "entro il giorno 15 del mese successivo a quello delle operazioni stesse".

Al 25 settembre, secondo i dati forniti da Antonino Maggiore, direttore dell'Agenzia delle Entrate alla Commissione parlamentare, sono state emesse 3,942 milioni di fatture tra privati, 102mila soggetti hanno chiesto il QrCode per trasmettere l'e-fattura e il numero di registrazioni dell'indirizzo telematico è di 64.874 soggetti "in parte già obbligati e in parte che in prospettiva saranno obbligati alla fatturazione elettronica".