De Laurentiis: "Gli striscioni contro me? Guardatevi Report"

De Laurentiis:

Il giorno in cui lo scoprirete farete un mea culpa per aver diffuso cose non vere. Non riflettono la verità: "guardatevi Report di ieri.". Adesso, il mio stato d'animo è cambiato molto, mi trovo in una grande società, alleano un gruppo di ragazzi capaci e la città è molto bella. Noi siamo informati da 14 anni, da quando siamo in Italia... "Queste domande dovrebbe rivolgerle al Ministro degli Interni e ai suoi predecessori". "Rispetto a un anno fa sono cambiate molte cose, il Psg ha cambiato l'allenatore, per esempio, mentre a Monaco i problemi non sono stati risolti". A Napoli la porta per lui sarà sempre aperta. Noi favoriti domani a Parigi dopo aver battuto il Liverpool? Non sarà una sfida decisiva ma una partita vera a tutti gli effetti.

"Con Ancelotti non c'è mai stress, è distensione completa L'importante è andare avanti e divertirsi". Servono idee chiare, determinazione e coraggio.

"Non c'è un chiaro stile Ancelotti, perché costruisco il mio gioco in funzione delle caratteristiche dei miei giocatori - ha spiegato il tecnico emiliano - Alcuni allenatori partano da un'idea di gioco e cercano di far entrare i giocatori in quello stile. Per poter vincere bisogna rinunciare e la vittoria va preparata step by step", ha osservato ancora il numero uno del club azzurro. Verratti? Quando l'ho visto giocare non mi ha mai impressionato, mi è piaciuto invece nell'ultima gara della nazionale. E' un fuoriclasse, che dobbiamo dire.