Collisione Corsica, soccorsi da Livorno

Collisione Corsica, soccorsi da Livorno

La centrale operativa della Guardia Costiera a Roma, su richiesta del Ministero dell'Ambiente, ha disposto l'invio nell'area interessata, anche di una motovedetta della capitaneria di porto di Livorno. Non risultano feriti tra le persone a bordo delle due imbarcazioni.

La collisione c'è stata tra la motonave tunisina Ulisse, che trasporta camion e auto, e la motonave portacontainer Cls Virginia, battente bandiera cipriota da cui dopo l'urto si è versato in mare il carburante.

Dai primi accertamenti sulla dinamica sembra che la Cls Virginia fosse ferma all'ancora al momento della collisione. L'Italia ha inviato tre navi a nord della Corsica, tre unità d'altura: la Nos Taurus da Livorno, la Bonassola da Genova e la Koral da Olbia. La Ulisse, per motivi che devono essere chiariti, non ha visto il cargo è lo ha colpito su una fiancata. In azione anche un mezzo aereo della Guardia Costiera, un Atr42, per il monitoraggio dello stato del mare. La Francia, che sta gestendo le operazioni di soccorso, ha chiesto anche all'Italia il supporto per fronteggiare l'inquinamento per del carburante che sarebbe fuoriuscito da una delle due navi.