Asta per Piatek, la Roma insiste

Asta per Piatek, la Roma insiste

L'obiettivo sarebbe portarlo via a gennaio, anche se in casa rossoblù si è esclusa fin qui la possibilità che il forte attaccante polacco possa muoversi prima del termine della stagione. Il fenomeno del Genoa, alla sua seconda presenza, ha segnato nell'ultima partita il primo gol al Portogallo. Da allora i dirigenti giallorossi hanno mantenuto vivo il contatto, sia con Monchi che con Massara. Con lui la Roma avrà sempre un canale preferenziale.

Numeri che hanno, inevitabilmente, attirato l'attenzione di vari top club europei: tra cui, quella del Napoli di Aurelio De Laurentiis. È stato bravo il Genoa a prenderlo dal Cracovia a pochi milioni di euro. Ha offerto prima 25 milioni, poi visto che Piatek continuava a segnare, ha fatto un rilancio da 30-35 milioni. Preziosi non si è impegnato, ma ha detto al presidente del Napoli che ascolterà lui prima di prendere qualsiasi decisione. Stasera il centravanti è partito dalla panchina, Lewandowski in Polonia è un'istituzione, ci sono gerarchie da rispettare. In Italia si sono interessate Juve e Napoli, in Spagna Atletico e Barcellona, poi Bayern e Borussia, Chelsea e United dalla Premier.