Stati Uniti, in arrivo l'uragano Florence: scaffali vuoti ed evacuazioni di massa

Stati Uniti, in arrivo l'uragano Florence: scaffali vuoti ed evacuazioni di massa

Nella Carolina del Sud, l'evacuazione di oltre un milione di persone ordinata dal governatore Henry McMaster è in programma a partire da oggi su un tratto di costa di 320 chilometri. Per la giornata di oggi, come riporta usatoday.com, sono stati cancellati preventivamente 135 voli in programma oggi, mentre altri 264 sono stati cancellati per domani, giovedì.

Il conto alla rovescia negli Stati Uniti è iniziato: sta per arrivare sulla terraferma Florence, l'uragano di categoria 4 su 5 che tra poche ore sferzerà South Carolina, North Carolina e Virginia costringendo un milione di persone ad abbandonare le proprie case. "Siamo con voi", si legge nel nuovo tweet di Trump, che ha manifestato la vicinanza ai cittadini. Per comprendere l'intensità dell'uragano basta dire che la Marina degli Stati Uniti ha ordinato a 30 navi da guerra ormeggiate a Norfolk, la principale base navale della East Cost, in Virginia, di salpare per evitare l'impatto con Florence. Più che i venti, le autorità temono le inondazioni causate dalle precipitazioni che accompagnano l'uragano. L'obiettivo è poter avere a disposizione le risorse per prepararsi ad affrontare l'imminente situazione di pericolo.

Gli esperti ritengono che l'uragano potrebbe toccare terra tra la parte settentrionale della South Carolina e Outer Banks in North Carolina.

Negli ultimi giorni, la tempesta oceanica rinominata Florence ha rapidamente aumentato la sua potenza, trasformandosi in un uragano di categoria 4 su 5.

In allerta anche gli abitanti delle Bermuda e delle Bahamas, isole che si trovano sul passaggio dell'uragano, e che si stanno appunto preparando al peggio.