Siria, i curdi: "Abbiamo catturato il combattente italiano dell’Isis Semir Bogana"

Siria, i curdi:

E quindi potrebbe essere tranquillamente in nostro concittadino: i combattenti curdi nel nord della Siria hanno catturato un jihadista dell'Isis, Semir Bogana, che hanno identificato come un mercenario italiano che stava cercando di superare il confine con la Turchia.

Le milizie curde siriane Unità di protezione del popolo che controllano la parte nordorientale della Siria hanno annunciato di aver catturato un miliziano dell'Isis che secondo i curdi si chiamerebbe Semir Bogana, e sarebbe in possesso della cittadinanza italiana. Il nome Al Mujahir, che in arabo significa 'colui che ha compiuto la migrazionè, sembra indicare appunto un combattente straniero.

Il suo ruolo sarebbe stato quello di rifornire l'organizzazione terroristica Isis nell'area di Deir Ez Zor e di pianificare l'attività dei foreign fighters nell'area di Rojava, che è una regione settentrionale della Siria, controllata dai curdi.

Bogana è stato interrogato dai militanti delle Ypg che, hanno detto, hanno avvertito le autorità italiane della cattura. Secondo i curdi, Bogana, prigioniero dal 27 agosto, avrebbe avuto incarichi di responsabilità come coordinatore dei foreign fighter e "per i trasferimenti di armi fornite dal governo turco all'Isis".

I guerriglieri curdi delle YPG sono impegnati nei combattimenti per liberare l'ultima sacca ancora in mano allo Stato Islamico lungo l'Eufrate, vicino alla frontiera con l'Iraq, intorno alla cittadina di Hajin.