Salvini indagato per sequestro di persona: non sono preoccupato

Salvini indagato per sequestro di persona: non sono preoccupato

Rivolgendosi al pubblico della sua diretta Facebook, Matteo Salvini ha detto: "Io sono stato eletto da voi". L'abuso d'ufficio sarebbe invece caduto in quanto reato residuale, mentre l'omissione d'atti d'ufficio sarebbe stata considerata il mezzo per realizzare il sequestro. "Mi interessa di più dimostrare che quello abbiamo promesso faremo". "Sono 15 anni di carcere come pena massima a cui occorre, eventualmente aggiungere le aggravanti".

Indagato per SEQUESTRO di immigrati?Scopriamolo insieme! 'Finalmente, diranno, lo hanno preso questo assassino'.

Opinione condivisa dal vicepremier Luigi Di Maio, che pur capendo come per la Lega sia "un momento difficile", chiede al collega leghista di non scatenare "una guerra" con i giudici: "Non ritengo giusto che non si rispetti la magistratura". La Tunisia è un paese da dove arrivano in tanti per fermarsi Italia: "Solo quest'anno sono arrivati più di quattromila tunisini, è sicuramente la nazionalità più presente nel nostro Paese", spiega il ministro Salvini. Intanto a intervenire sulle parole usate dal ministro nel video è anche il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini: "Si tratta di espressioni che, anche per le modalità con le quali sono state rese, risultano lesive del prestigio e dell'indipendenza dell'ordine giudiziario".

"Non ho avuto modo di parlare con Salvini, tra l'altro conosciamo benissimo il pensiero l'uno dell'altro. E magari mi assolvono", ha detto, poco prima di aprire il plico.

Insorge l'Anm, che accusa il vicepremier di "un chiaro stravolgimento dei principi costituzionali, che assegnano alla magistratura il compito e il dovere di svolgere indagini ed accertamenti nei confronti di tutti, anche nei confronti di chi è titolare di cariche elettive o istituzionali". "Vi voglio bene Amici, grazie per l'affetto!". "Questo riporterebbe l'Italia, e ho specificato che non credo che Salvini voglia questo, indietro di 20 anni". Sono preoccupato? No. Né per questa vicenda né per quella di Genova. È quindi da almeno una settimana che i migranti sono scomparsi sotto il naso di Salvini. E di questo siamo contenti. Ecco perché il leader del Carroccio preferisce abbassare i toni. Tant'è che Salvini, durante la conferenza stampa al Forum Abrosetti, corregge il tiro così sulla vicenda: "Che io sia un sequestratore fa sorridere molti ma non sono al di sopra della legge e se lo sono ne trarrò le conseguenze".