Ryanair, il 28 settembre sciopero europeo degli assistenti di volo

Gli assistenti di volo di Ryanair incroceranno le braccia il 28 settembre in Italia, Belgio, Olanda, Portogallo e Spagna: lo ha annunciato oggi a Bruxelles il sindacato belga Cne - promotore della mobilitazione insieme ai rappresentanti dei lavoratori di Paesi Bassi, Italia, Spagna e Portogallo - confermando le indiscrezioni dei giorni scorsi. Questa infatti minimizza l'azione sindacale, parlando di una "piccola minoranza" di dipendenti, e assicura: non ci sarà nessun caos per i passeggeri, come già avvenuto durante le passate proteste. Lo chiediamo anche alla Commissione europea. Gli Stati devono obbligare Ryanair a rispettare la legge, come viene fatto nei confronti delle altre imprese multinazionali.

Gli scioperi del 28 settembre mettono quindi a rischio i collegamenti garantiti da Ryanair a circa 2 settimane dallo sciopero dello scorso 12 settembre in Germania, che ha costretto la compagnia a cancellare 150 dei 400 voli previsti. Il leader sindacale ha poi minacciato "uno sciopero al mese fino a quando la situazione non cambierà". In Italia parteciperanno gli aderenti di Uiltrasporti ma anche di Cgil.

O'Leary si è dichiarato deciso a resistere all'ondata di proteste che sta investendo la sua compagnia.