Perché Paulo Dybala è scoppiato in lacrime dopo il gol in Juventus-Bologna

Perché Paulo Dybala è scoppiato in lacrime dopo il gol in Juventus-Bologna

La Juve ha il doppio del monte ingaggi del Napoli: è una sfida squilibrata? Il Napoli è una grande realtà, bisogna fare i complimenti a chi l'ha costruito partendo dalla C. Ma la Juventus ha vinto 7 scudetti di fila: vincere non è la regola, è una cosa straordinaria.

BIG MATCH - "Abbiamo avuto entrambe poco tempo per prepararla. Non dobbiamo discostarci dalle ultime gare, è il Napoli che voglio, ma è chiaro che ci sarà più pressione". La partita di mercoledì ha aumentato i miei dubbi, ci sono stati delle prestazioni che per certi versi sono state sorprendenti. "C'è tutto, una rosa di qualità, una società organizzata e la passione della città". "Io sono qui non per pettinare le bambole, mi piacerebbe portare a casa qualcosa quest'anno. Al di là di domani saremo competitivi in tutte le competizioni al massimo". L'attaccante della Juventus lancia la sfida al Napoli in vista del match che si giocherà sabato sera a Torino e che già potrebbe sancire la fuga dei bianconeri in caso di 3 punti: "Una vittoria qua può essere molto importante per il campionato". Le motivazioni fanno la differenza. E per vincere ci vogliono grandi giocatori, altrimenti non ci riesci.

Il Napoli gioca a Torino anche per rendere più avvincente la serie A? Non dimentichiamoci dell'obiettivo Champions.

"Allegri ha tanta esperienza e sa benissimo come giochiamo, non credo che sarà preoccupato". Fino ad ora i ragazzi sono stati molto bravi, dovranno esserlo ancora per molto perché manca tantissimo alla fine. Siamo simili nel modo di affrontare le cose forse anche perché veniamo dalla stessa scuola. Faccio gli auguri a Berlusconi e Galliani per la nuova esperienza al Monza. Stamattina ho guardato il palmares di Ancelotti e mi sono spaventato. Lui trasmette appunto serenità ed è sereno anche quando parla del suo passato juventino: "Non lo considero affatto un neo nella mia carriera. Conta la qualità di questi giocatori". E già è difficile vincere con loro. Ho sempre lavorato per partite così, per dare il mio meglio alla squadra.

NAPOLI - "Domani sarà una bella partita perché si affrontano le due squadre che negli ultimi anni hanno combattuto per il campionato". Ha subito solo un gol nelle ultime partite ed è difficile tirarle in porta. Ha un ruolino di marcia importante, e ha tante qualità. Ancelotti ha avuto l'intelligenza di non cambiare molto quello portato da Sarri. Domani giocano Szczesny, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic e Ronaldo.

ATTACCO - "E' possibile vedere Bernardeschi, Dybala, Mandzukic, e Ronaldo insieme".

RONALDO - "Sono contento per la sola giocata di squalifica in Champions". Gioca per la squadra, e bisogna migliorare noi nel trovarlo.