Mondiali Pallavolo, Italia travolge Giappone all’esordio: 3-0 al Foto Italico di Roma

Mondiali Pallavolo, Italia travolge Giappone all’esordio: 3-0 al Foto Italico di Roma

Questo serviva alla squadra di coach Blengini che gia' aveva potuto assaporare tutto l'entusiasmo del tifo nelle ultime amichevoli in avvicinamento al Mondiale disputate contro la Cina, la conferma che questo pubblico italiano così appassionato di volley potrà davvero essere l'uomo in più in un torneo che sara' senza dubbio difficile. A questo spettacolo incredibile hanno assistito: il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza dei ministri Giancarlo Giorgetti, il Presidente della Fipav Bruno Cattaneo, il Presidente del Coni Giovanni Malago' e tutti i vertici dello sport italiano.

Presenti anche molti dei protagonisti della "Generazione dei Fenomeni" che conquistò tre mondiali consecutivi (1990, 1994, 1998), scrivendo una pagina indelebile nella storia della pallavolo: Lorenzo Bernardi, Marco Bracci, Luca Cantagalli, Ferdinando De Giorgi, Alessandro Fei, Andrea Gardini, Giacomo Giretto, Pasquale Gravina, Andrea Lucchetta, Marco Martinelli, Marco Meoni, Samuele Papi, Michele Pasinato, Diamano Pippi, Simone Rosalba, Andrea Sartoretti, Paolo Tofoli ed Andrea Zorzi. Così è stato, con un netto 3-0 (25-20, 25-21, 25-23) gli Azzurri si sono imposti sul Giappone.

Giovedì 13 settembre si giocherà Italia-Belgio, seconda partita degli azzurri ai Mondiali 2018 di volley maschile. Non è stato un set entusiasmante per li ragazzi di Blengini che però sono riusciti a portarlo a casa grazie alla tecnica superiore.

Si riparte mercoledì 12 con una serie di partite molto interessanti, come Cuba-Polonia, partita fra i fantastici atleti cubani e i campioni del mondo in carica, Belgio-Argentina, con il guru Velasco in panchina della Seleccion, e soprattutto la partita che chiude la giornata, USA-Serbia, due squadre che possono puntare alla vittoria finale.

Che qualcosa debba ancora essere rivista, che qualche sbavatura vada evitata e che bisogna ancora carburare fino in fondo è ben evidente in certi istanti del match, ma la sensazione è che l'Italia tiene sotto controllo la partita per l'intera durata, contrastando ogni tentativo di giocare alla pari da parte dei giocatori del Sol Levante. Iniziare un Mondiale da Roma è importante con la gente che ci ha fatti emozionare. Tra gli azzurri i migliori sono stati Zaytsev con 13 punti e Juantorena e Lanza con 11 punti a testa. Libero: Colaci. Nelli. N.e: Candellaro, Randazzo, Baranowicz, Rossini (L), Cester, Maruotti. All.

GIAPPONE: Ishikawa 9, Ri 1, Otake 11, Yanagida 9, Yamauchi 7, Sekita 2.