Medicina 2018: ipotesi punteggio minimo per entrare

Medicina 2018: ipotesi punteggio minimo per entrare

Diffusa parte dei risultati e delle soluzioni dei test ingresso per Medicina 2018 che si sono svolti oggi, 4 settembre.

Da questa mattina, presso l'ormai consueta cornice del multisala Città del Cinema a Foggia, sotto gli scanner antifrode installati all'ingresso della struttura sono transitati 646 candidati (le domande pervenute erano state 677) che si contenderanno l'accesso agli 80 posti disponibili per il corso di laurea magistrale in "Medicina e Chirurgia" (79 per cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia + 1riservato a cittadini non comunitari residenti all'estero) e agli altri 40 per il corso di laurea magistrale in "Odontoiatria e Protesi dentaria" (39 per cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia + 1 riservato a cittadini non comunitari residenti all'estero). "La macchina organizzativa e di controllo ha funzionato al meglio - ha dichiarato al termine delle selezioni il Direttoregenerale dell'Università di Foggia, dott. Maurizio Ricci, per lo sforzo che anche quest'anno sono stati chiamati a produrre, fornendo di control'ennesima prova di maturità e affidabilità professionale".

"Il numero chiuso insieme al blocco del turn-over e il drastico calo degli investimenti sul diritto allo studio e sulle borse di specializzazione, non fa altro che perpetuare le carenze del nostro Sistema Sanitario Nazionale, un sistema depauperato e in cui il personale medico sparisce gradualmente, come un fantasma" - aggiunge Francesca D'amico, studentessa e militante di Link - Studenti Indipendenti, che in questo modo spiega il perché dell'azione tenutasi stamattina ai padiglioni di Bologna Fiere, in cui alcune studentesse e alcuni studenti si sono travestiti da fantasmi, durante lo svolgimento del test d'ingresso. La risposta corretta è: 11. Rispetto alle 62.548 domande dello scorso anno il numero delle domande è sostanzialmente stabile (+0,8%). Boom di candidati alla facoltà di Medicina e numero di posti in aumento, ma a Veterinaria le prove più selettive. Per l'esattezza 3.380, il 5 per cento in più dello scorso anno a testimoniare che quella di Medicina e Chirurgia è la facoltà più ambita tra quelle dell'Università Statale di Milano.Anche quest'anno sono le donne a far registrare una netta maggioranza rispetto agli aspiranti dottori: sono quasi 2.500 contro i 954 uomini. "L'ho fatto per mamma - racconta Paride, nel cassetto il sogno di diventare nutrizionista - Ci teneva davvero che provassi a entrare a Medicina: vediamo se sarò tra i fortunati".