"L'amica geniale", ecco l'atteso trailer della serie tratta dal bestseller della Ferrante

Elena e Lila, nel romanzo, vengono ritratte in epoche diverse delle loro esistenze.

Secondo l'assessore Daniele "la serie tv rappresenta indiscutibilmente un fattore di promozione turistica che siamo certi avrà effetti rilevantissimi nei prossimi anni, sostenendo una crescita prodigiosa e dai record impensabili solo pochi anni fa".

Questa seconda in particolare, nel complicatissimo ruolo di Lila, è straordinaria. Margherita Mazzucco, Lenù adolescente, confessa di aver partecipato al casting per caso: "Era la mia prima esperienza, è stata unica, interessante". A firmare la serie, che racconta l'amicizia al femminile di due bambine cresciute in un rione napoletano, Lila ed Elena, detta Lenù, è il regista Saverio Costanzo.

La storia de L'amica geniale segue la vita di Elena Greco, una donna ormai anziana che comincia a scrivere la storia del rapporto con la sua più vecchia amica che sembra scomparsa nel nulla.

Un ambizioso progetto internazionale quello della serie TV che andrà in onda il prossimo autunno su Rai1. Ludovica all'incontro con la stampa: "Noi non ci siamo preparate, siamo andate sul set con la nostra persona e il nostro essere noi, poi lì naturalmente c'è stato Saverio che ci ha dato una mano". Questo trend più che positivo è stato confermato dalla visione a Venezia dei primi due episodi de L'amica geniale, coproduzione Rai-HBO che traduce sullo schermo la quadrilogia di romanzi di Elena Ferrante.

"Il mio coinvolgimento nel progetto è merito di Elena Ferrante che ha suggerito il mio nome ai produttori, avevo letto la tetralogia ma non avrei mai pensato di realizzarla - ha detto Costanzo che firma la sceneggiatura insieme a Francesco Piccolo e Laura Paolucci - però quando mi è stato proposto non ho esitato".

"Ho cercato di prediligere il racconto assecondandone svolte e movimenti dei personaggi". Sul mistero della scrittrice, di cui non si è mai rivelata ufficialmente l'identità, lui scherza così: "Abbiamo lavorato andando ogni giorno a casa sua, ma non vi possiamo dire chi è perché ancora non l'abbiamo capito".

Una serie in cui il valore della conoscenza assume connotazioni sentimentalmente politiche e molto contemporanee. "L'Amica Geniale è stato un grande lavoro di squadra".

PREMIO CRITICA È andato alla musica del film Saremo giovani e bellissimi, opera prima di Letizia Lamartire, in Concorso alla Settimana Internazionale della Critica, il riconoscimento speciale Soundtrack Stars Award che la Giuria, al lavoro a Venezia per la sesta edizione del Premio, ha deciso di assegnare anticipando il verdetto finale dedicato alla colonna sonora del miglior film in concorso ( Venezia 75).