La storia infinita: il TAR del Lazio dà ragione alla Pro Vercelli

La storia infinita: il TAR del Lazio dà ragione alla Pro Vercelli

Sabato il Tar del Lazio ha infatti accolto i ricorsi di Ternana e Pro Vercelli, attese al debutto in terza serie, bloccandone le partite. Due - e identici - i provvedimenti monocratici pubblicati, a firma della presidente della Prima sezione ter del tribunale amministrativo, Gabriella De Michele. Il TAR ha, inoltre, rinviato la discussione dinanzi alla Camera di Consiglio del Tar al prossimo 9 ottobre.

La Lega Pro ha comunicato che la Ternana ha notificato il decreto monocratico con il quale il giudice del Tar ha accolto l'istanza di misure cautelari avanzata dalla Ternana "ai fini del riesame in tempo utile da parte del Collegio di garanzia dello Sport dei motivi di ricorso ai fini del possibile ripescaggio della predetta società Ternana". Così si è espresso il TAR del Lazio sul ricorso effettuato da Ternana e Pro Vercelli. Analogo provvedimento di rinvio è stato adottato relativamente alle partite del campionato di Lega Pro in cui sono impegnate le società Calcio Catania, Novara Calcio e Robur Siena.

Dunque, la decisione presa dal Collegio di Garanzia non è da considerarsi definitiva, Frattini e la commissione da lui diretta dovrà esprimersi nuovamente sulla B a 19 o a 21 o a 22 squadre accogliendo magari il ricorso delle 'ripescabili' (Siena, Catania e Novara).