Disastro aereo, almeno 17 morti: tra i passeggeri un Italiano

Disastro aereo, almeno 17 morti: tra i passeggeri un Italiano

Decollato dall'aeroporto di Yuba, il piccolo velivolo era diretto a Yirol.

Sta bene il medico palermitano Damiano Cantone che si trovava sull'aereo precipitato in Sud Sudan, nel lago di Yirol. Ignota la causa dell'incidente sul quale si sta indagando, informa il ministro dell'Informazione della città di Yirol, Taban Abel Aguek. Era diretto all'ospedale di Yirol per prestare servizio nella struttura che dal 2007 opera a favore della salute di mamme e bambini. Gli altri superstiti sono un bimbo di 6 anni ed un altro uomo. La stazione radio delle Nazioni Unite Radio Miraya ha riferito che ci sono solo tre sopravvissuti e ha pubblicato un'immagine sul proprio account Twitter del relitto contorto dell'aereo immerso nell'acqua. "Con grande sollievo, seppur addolorati per le tante vittime e le loro famiglie - si legge sul sito istituzionale di mediciconlafrica.org - confermiamo che le condizioni del dottor Cantone sono buone e che il medico non è in pericolo di vita". "C'erano persone ovunque", ha detto riferendosi al luogo dello schianto a Yiro. "Verrà trasferito a Juba e rientrerà presto in Italia", ha fatto sapere la Ong in una nota. Sull'episodio è stata aperta un'inchiesta e al momento le cause restano da accertano anche se in molti puntano il dito sulla scarsa visibilità. Si tratta di un medico italiano che si trovava nel paese per lavorare con una ONG. Ora dovrebbe essere trasportato a Giuba e quindi dovrebbe essere evacuato a Nairobi o Kampala. Un nostro connazionale infatti - che lavora in progetti di cooperazione - è tra i sopravvissuti all'incidente, rendono noto al Ministero degli Affari Esteri.