Anzio diventa green, a breve 8 colonnine per caricare le auto elettriche

Anzio diventa green, a breve 8 colonnine per caricare le auto elettriche

Nasce una sorta di SOS ricarica, ossia una risposta concreta alla preoccupazione di rimanere in... Il servizio proposto è rivolto alla persona e al cittadino, a cui viene offerto non solo un nuovo mezzo per ricaricare la propria auto elettrica, ma addirittura un dispositivo che funziona a chiamata, nel momento in cui uno lo richiede. I "van" di E-GAP sono, infatti, veri e propri centri di ricarica mobile veloce.

La ricarica si potrà prenotare tramite app o web e l'assistenza è garantita entro 90 minuti.

La soluzione sarebbe spingere sulla diffusione capillare di infrastrutture, installando un numero maggiore di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, ma si tratta di un processo che richiederà ancora molto tempo per essere certi che vengano coperte anche le zone più remote.

La transizione verso una mobilità sostenibile nel nostro Paese è ormai una strada tracciata, come dimostra il tendenziale aumento di mezzi di trasporto a basso impatto ambientale registrato a luglio 2018 rispetto al mese precedente: +47% per i modelli ibridi e +340% per le auto elettriche. Successivamente E-GAP farà il suo debutto in altre 9 metropoli, selezionate in base all'elevato tasso di crescita di veicoli elettrici: Parigi, Roma, Berlino, Londra, Stoccarda, Madrid, Amsterdam, Utrecht e Mosca. I veicoli di E-GAP si prestano inoltre a diventare un innovativo strumento di comunicazione per attuare strategie di green marketing, attraverso advertising e co-branding sui mezzi che circoleranno in città.

Il gruppo E-GAP nasce dall'esperienza di tre soci con competenze eterogenee: Eugenio de Blasio, tra i pionieri del settore della Green Economy, già membro del board di Assorinnovabili e vice-Presidente di Assosolare ed ex CEO di gruppi quotati; Daniele Camponeschi, ex CIO di Independent Power Producers con esperienza in primari gruppi finanziari; Alessandro Di Michele, ex CFO di Borsa Italiana con esperienze in primari gruppi. Per realizzare questo progetto internazionale ci siamo calati nella fase di cambiamento tecnologico, culturale e sociale che viviamo oggi e abbiamo immaginato come vivremo domani. È di oggi la notizia che la Regione realizzerà un ampio progetto di ricarica pubblica per i veicoli elettrici nei principali comuni. Milano è la città in cui verranno inseriti i dispositivi che fanno parte di questo progetto pilota, che non darà solo beneficio alla mobilità a zero emissioni ma sarà anche capace di dare grande impulso e forza a tutto il settore delle vetture elettriche.