184 migranti sbarcati a Lampedusa. Il Viminale accusa Malta

184 migranti sbarcati a Lampedusa. Il Viminale accusa Malta

"Malta, per l'ennesima volta, ha scaricato il problema sull'Italia", è stato il comunicato rilasciato da fonti del Viminale.

A Lampedusa sono sbarcati 184 migranti utilizzando delle piccole imbarcazioni, nonostante il ministro dell'Interno Matteo Salvini avesse promesso proprio ieri sera, 13 settembre, che non avrebbe fatto arrivare in Italia i profughi intercettati da un aereo in ricognizione nel Mediterraneo. Una decina sono sbarcati solo questa mattina a bordo di una barchetta trainata da un motopeschereccio tunisino: i migranti, apparentemente in buone condizioni di salute, sono stati accompagnati all'hotspot dell'isola. Il ministero dell'Interno - si apprende - sta lavorando a "soluzioni innovative e efficaci" per gestire questi arrivi.

Le imbarcazioni probabilmente sono partite dalla Tunisia. Abbiamo contattato le autorità Maltesi perché facciano il loro dovere, in caso contrario farò tutto il possibile perché i clandestini non sbarchino in Italia. Intanto, giusto per rimanere in tema di Diciotti, i colleghi de Il Tempo stamane hanno scritto che "i magistrati contabili del Lazio avrebbero aperto un fascicolo per danno erariale in riferimento ad alcuni episodi che riguardano la gestione degli sbarchi da parte del Viminale". "Porti chiusi", assicura quindi Salvini.