Trump insulta LeBron James, Melania si schiera con il campione di basket

Trump insulta LeBron James, Melania si schiera con il campione di basket

Ma non c'è solo MJ a schierarsi contro Donald Trump, poche ore dopo il nefasto tweet del tycoon è arrivata anche la dichiarazione della moglie Melania a difesa di LeBron James, tramite le parole rilasciate all'emittente CBS dalla sua portavoce. "È riuscito a far sembrare Lebron intelligente, il che non è facile!", ha scritto Trump su Twitter suscitando la reazione dei tanti fan del campione di basket. Il riferimento era alle polemiche sui giocatori di football, basket e baseball che nei mesi scorsi si sono inginocchiati durante l'inno nazionale per protestare contro le violenze della polizia nei confronti degli afroamericani. "Lo sport non e' mai stato qualcosa che divide la gente, ma qualcosa che unisce".

Tanto è bastato per scatenare la furia del tycoon, alle cui offese per ora il campione della Nba non ha risposto.

LeBron James è stato intervistato dall'uomo più stupido della televisione, Don Lemon. Ha risposto invece Don Lemon, uno dei conduttori piu' popolari della Cnn: "Chi e' veramente stupido?" Il riferimento e' ai figli degli immigrati clandestini strappati ai loro genitori in nome della politica migratoria di 'tolleranza zero'. Per poi aggiungere: "Mi siederò di fronte a Barack Obama".

Oltre a Jordan anche molti altri giocatori NBA hanno preso le difese di LeBron James: di seguito riportiamo alcuni tweet provenienti dal mondo NBA sulle dichiarazioni di Trump. Giorni fa era stata anche la figlia prediletta del presidente, Ivanka Trump, a compiere un altro piccolo "strappo", criticando la politica del padre sui bimbi immigrati e le violente critiche rivolte ai media.