Salvini: "No all'abolizione degli 80 euro e all'aumento dell'Iva"

Salvini:

E' quanto afferma il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini sottolineando che "il governo sta lavorando per attuare il programma". Se è così convinto della bontà di questo provvedimento, allora Di Maio potrebbe prendere in considerazione da subito la flat tax sui redditi incrementali come teorizzata da Giorgia Meloni, che non costerebbe niente, potrebbe essere una bella spinta a lavorare e produrre di più, e potrebbe addirittura portare alla luce non poco sommerso.

Di Maio rende noto inoltre l'intenzione di ottenere dall'Unione Europea di andare oltre i parametri e che il reddito cittadinanza, la flat tax e il cambio della legge Fornero sulle pensioni sono riforme strutturali. "Indiscrezioni false che servono solo per riempire le pagine dei quotidiani di agosto", gli fa eco il ministro degli Interni, Capitan Salvini. C'è scritto che l'Iva non deve aumentare nonostante il rischio a causa dei debiti fatti da Gentiloni e Renzi col 'buco', cioè senza copertura.

"Il governo non pensa di togliere gli 80 euro e non vuole aumentare l'Iva", ha detto Salvini in una nota. E non vogliamo togliere soldi dalle tasche degli italiani. "I cittadini devono stare tranquilli perchè le mani in tasca non gliele mettiamo". Dopo 24 mesi il tuo datore deve decidere "anche grazie 'agli incentivi sotto i 35 anni". E poi torna sugli incentivi per i contratti a tempo indeterminato degli over 35: "Abbasseremo i costi del lavoro per i contratti a tempo indeterminato e poi passeremo a fare gli investimenti. Le persone valide non possono assolutamente restare precarie a vita". "La norma sblocca fondi che i Comuni potranno utilizzare da subito", spiega. Lo ha detto il vicepremier, Luigi Di Maio, intervenendo a Rtl 102.5.