Radiocor: Pensioni: Di Maio, interverremo sui privilegi dei sindacalisti -2

Radiocor: Pensioni: Di Maio, interverremo sui privilegi dei sindacalisti -2

Durante la festa nazionale della Lega a Cervia, il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini ha affrontato nuovamente il tema delle pensioni e del superamento della Legge Fornero con introduzione di quota 100, quota 41 e la proroga di opzione donna.

Con la Quota 100, invece, un lavoratore che ha iniziato la propria carriera all'età di 20 anni potrebbe andare in pensione al compimento dei 60 anni di età, purché nel frattempo ne abbia maturati 40 di contributi.

Tanti gli argomenti che saranno discussi in fase di riapertura del cantiere e tra questi, anche il famigerato tema delle Pensioni: quota 100, infatti, potrebbe essere uno dei punti-cardine da mettere in discussione al fine di arrivare ad un'uscita più flessibile. Il ministro ha sostenuto che "la peculiarita' dell'ordinamento previdenziale per i sindacalisti consente loro di avere una pensione di privilegio incrementando la retribuzione pensionabile negli ultimi anni di servizio".

Tuttavia questo non vale per la Quota 100 che il Governo ha intenzione di introdurre dal 1° gennaio prossimo; per ridurre i costi, infatti, l'Esecutivo ha deciso di prevedere un'età anagrafica minima per accedere a questo strumento. Ma, lo ripetiamo, al momento si tratta soltanto di indiscrezioni, tutte da confermare. Un lavoratore, quindi, per accedere alla misura, dovrà maturare almeno 64 anni di età anagrafica unitamente ai 36 anni di versamenti contributivi. Il punto di partenza è stato individuato nella cosiddetta Quota 100, ma con clausole e paletti di vario tipo, per evitare che ci sia un'adesione di massa alla pensione anticipata.

Infine, ci sarà una stretta sulla possibilità di cumulare la pensione con altri redditi da lavoro per tutta la durata dell'anticipo.