Prossimi giorni tra gran caldo, afa e forti temporali al nord

"Al Sud e sulle Isole, invece, nella seconda parte della settimana il tempo diverrà più stabile". I primi giorni della prossima settimana rimarranno improntati sulla stessa linea, ma dall'Atlantico inizieranno a farsi strada correnti più umide ed instabili che verso metà settimana influenzeranno l'andamento termico anche su parte d'Italia, provocando un certo calo delle temperature a partire dalle regioni settentrionali. "Questo non significa che mancheranno i temporali, ma chi si aspettava un totale refrigerio resterà deluso", sottolinea una nota. Continueremo infatti a fare i conti con il caldo e l'afa che, specialmente al centro-sud, insisteranno per tutta la settimana con una persistenza del disagio anche durante le ore notturne.

Anche martedì 7 agosto 2018 prevarranno il sole e molto caldo in gran parte del Paese. Le lievi infiltrazioni da ovest di aria più instabile e fresca in quota, date le condizioni di afa presenti da giorni sul territorio piemontese, potranno esser in grado di innescare lo sviluppo di temporali localmente forti tra la fascia alpina e le pianure a nord del Po, tra oggi pomeriggio e il primo mattino di domani. Anche mercoledì sarà una giornata tipicamente estiva. Ne deriverà la possibilità che qualche focolaio temporalesco possa sfondare dalle zone di montagna a quelle pianeggianti, in particolare a nord del Po, Biellese, Verbano ma anche area dolomitica.

Qualche temporale si ripresenterà certamente sulle Alpi, intenso sull'Ossola ma sconfinerà dall'Appennino emiliano verso il basso Veneto e in genere sul nord-est, anche se qui si attende ormai il passaggio del fronte freddo di venerdì per assistere a fenomeni più organizzati.