Poste Italiane: utile in crescita nel semestre, confermati obiettivi 2018

Poste Italiane: utile in crescita nel semestre, confermati obiettivi 2018

L'azienda pubblica della corrispondenza e dei servizi finanziari registra un risultato netto di 250 milioni con un incremento del 57% rispetto allo stesso trimestre del 2017. A confermarlo è stato proprio l'AD Del Fante nel sottolineare come siano molto soddisfacenti i primi risultati del nuovo Joint Delivery Model.

Nel dettaglio, Poste Italiane ha chiuso il secondo trimestre 2018 con ricavi di gruppo a 2,5 miliardi di euro, mentre nei sei mesi si sono attestati a 5,4 miliardi di euro. I vertici della società hanno confermato gli obiettivi del 2018 sia per il gruppo sia per tutti i segmenti con l'avvio delle principali iniziative del piano Deliver 2022.

Utile netto in decisa crescita per Poste Italiane nel primo semestre.

Alle 10,30 è attesa la call per la presentazione della semestrale agli analisti.

I volumi dei pacchi continuano la progressione con un aumento del 40% nei volumi B2C nel primo semestre 2018 includendo i pacchetti internazionali. "La riduzione del numero medio dei dipendenti evidenziata nell'ambito del piano Deliver 2022 continua - spiegano - con il calo di questi ultimi a 135.284 nel primo semestre del 2018, rispetto a 137.970 nel primo semestre del 2017".

Il risultato operativo ha raggiunto la ragguardevole cifra di €1,1 miliardo, con un aumento del 24,3% rispetto al primo semestre del 2017 ed una crescita in tutti i settori operativi, grazie all'efficientamento operativo perseguito in tutto il Gruppo. Il risultato operativo del segmento Pagamenti, Mobile e Digitale è salito del 6,3%, rispetto al semestre precedente, ed ammonta a €101 milioni nel primo semestre 2018. A contribuire al miglioramento è stato anche l'effetto positivo degli interessi maturati sui buoni postali pari a €3,7 miliardi.