Papa: l'ex arcivescovo McCarrick non è più cardinale

Papa: l'ex arcivescovo McCarrick non è più cardinale

Le notizie di abusi sessuali da parte del clero, scrive il cardinale O' Malley, "creano nella mente di molti dubbi sul fatto che stiamo affrontando effettivamente questa catastrofe nella Chiesa". Il cardinale individua tre punti strategici.

Non usa mezzi toni, il cardinale O'Malley, ribadendo di aver maturato queste conclusioni nella sua esperienza in numerose diocesi e durante il lavoro della pontificia commissione per la tutela dei minori. È mia convinzione che a questo punto sono necessarie tre azioni. Non prendere queste iniziative minaccerà e metterà in pericolo la già indebolita autorità morale della Chiesa e può distruggere la fiducia richiesta alla Chiesa per guidare i cattolici ed avere un ruolo significativo nella più ampia società. Nella serata del 27 luglio, spiega un comunicato stampa della Santa Sede, Bergoglio ha ricevuto la lettera con cui McCarrick, arcivescovo emerito di Washington, "ha presentato la rinuncia da membro del Collegio cardinalizio". Non ce ne è stato bisogno. Un provvedimento durissimo, anche più di quello riservato al "cardinale molestatore" Keith Michael Patrick O'Brien, arcivescovo emerito di Saint Andrews and Edinburgh, che nel 2015 venne privato da Papa Francesco dei diritti e delle prerogative del cardinalato ma era rimasto comunque cardinale, seppure solo formalmente. "Questi resoconti - un caso riguardante un minore che l'arcidiocesi di New York ha ritenuto dopo un'indagine credibile e circonstanziata e un'altra accusa riguardante un minore ancora da indagare - sono devastanti per le vittime e per la Chiesa". Quando è scoppiato lo scandalo il cardinale di Newark, Joseph William Tobin, ha dichiarato che "in passato ci sono state accuse secondo le quali egli che era coinvolto in relazioni sessuali con adulti. Mentre le società di tutto il mondo fanno i conti con il dispiegarsi del movimento #MeToo e le vittime di abusi sessuali e molestie trovano le loro voci, la Chiesa non deve fingere che questo sia soltanto un episodio deplorevole che presto sarà finito".