MotoGp: Rossi "In Austria cercheremo podio"

MotoGp: Rossi

È stato un weekend da dimenticare, quindi non vedo l'ora di arrivare in Austria.

Mentre la maggioranza dei centauri si è detta favorevole, a condizione che venga effettuato il necessario rimodellamento, Valentino Rossi è stato decisamente contrario. Nelle prime libere il "dottore" e' stato anche vittima di un problema tecnico, che lo ha costretto al cambio di moto. "Diciamo che sei bravo se con il tuo assetto riesci a trarre il massimo del tuo potenziale e spesso lo abbiamo ottenuto - analizza Vale -". Ho girato con il secondo prototipo ma non mi trovavo bene. Riesco a guidare preciso, riesco ad entrare in curva forte. Bisogna capire quanta voglia di vincere ha la Yamaha e quanto impegno ci vuole mettere per tornare alla vittoria, ma soprattutto quanti soldi vuole spendere. A me piacerebbe che la Yamaha si impegnasse al 100%, perché io penso che non gli manchino il budget e le persone valide. Spero che sia meglio quest'anno, almeno da un punto di vista meccanico. Il Red Bull Ring si rivelerà una delle piste più ostiche del campionato, i rettilinei saranno pane duro per la M1 in difficoltà di trazione e alle prese con gli immani problemi di elettronica. Però io preferirei correre sull'asciutto, perché credo che con il bagnato i nostri limiti in accelerazione rispetto ad Honda e Ducati sarebbero ancora peggio. Non posso sperare che l'acqua ci salvi. "Poi se fosse anche 'flag to flag' non è esattamente il mio campo".