Moto2, Marini e Bagnaia sul podio. Vince Oliveira

Moto2, Marini e Bagnaia sul podio. Vince Oliveira

Marini ha fissato il tempo di 2'02 " 244, precedendo di 115 millesimi Alex Marquez. Dopo il deludente 13° posto del Sachsenring il fratellino di Marc rimedia così uno "zero" pesantissimo in ottica mondiale, che di fatto lo taglia fuori dalla corsa per il titolo, ormai a tutti gli effetti una questione a due tra Oliveira e Bagnaia. Chi ha dichiarato questo dovrebbe riguardarsi tutti i 19 giri, contare cadute e sorpassi, analizzare i cronologici: non hanno avuto il tempo di respirare i duellanti per il podio, nemmeno nel parco chiuso, quando l'adrenalina iniziava a scemare.

I due piloti dello Sky Racing Team VR46 e Oliveira sono costantemente i tre più veloci, e si scambiano ancora una volta di posizione.

Caduto a 10 giri dalla fine Alex Marquez, mentre si trovava in terza posizione.

Da segnalare anche un brutto incidente al primo giro, che ha coinvolto Mir, Gardner e Bendsneyder, con quest'ultimo che è stato anche travolto da una delle moto, cascatagli addosso dopo essersi infranta contro le barriere. Il torinese non è riuscito a rimanere in lotta per la vittoria fino all'ultimo giro e si è visto anche sottrarre la leadership iridata dopo 9 gare da re indiscusso della Moto2.

Viene comunicato un ride trhough a Romano Fenati, reo di essere partito prima dello spegnimento del semaforo; l'ascolano è diciannovesimo, dovrà transitare dai box. Lo seguono il compagno di squadra, Marquez e Oliveira.

Oliveira mette la sua KTM in prima posizione, grande sorpasso di Miguel su Luca Marini. A 17 giri dal termine, ecco il sorpasso di Oliveira su Marquez. Per la prima volta in questa stagione, è Oliveira il leader del campionato. Marquez supera Vierge e si porta in quarta posizione, mentre Pasini affonda fino alla settima, alle spalle di Lorenzo Baldassarri. Luca ci prova ancora, e torna davanti a Oliveira con una staccata incredibile.