Il Catania ripescato in serie B. Festa grande in città

Il Catania ripescato in serie B. Festa grande in città

Se l'Avellino piange e saluta la Serie B, costretto a ripartire come Bari e Cesena dalla D, Novara e Catania possono sorridere. Adesso sto pensando al prossimo campionato di B e stiamo lavorando per rinforzare l'organico. Il club toscano attende di conoscere l'esito del ricorso al Tar del Lazio dell'Avellino - a suo volta escluso dalla B - che dovrebbe ormai essere vicino al deposito. Alla base del ricorso la decisione del Tfn di considerare retroattiva la norma che precludeva il ripescaggio alle società sanzionate per mancati pagamenti di stipendi o contributi nel triennio precedente. È questo il verdetto definitivo emesso poco fa dalla Corte d'appello federale (Caf).

I piemontesi, retrocessi in Serie C dopo l'ultima stagione disputata nel campionato cadetto, avevano vinto il ricorso presentato al Tribunale Nazionale Federale, ricorso del quale ne ha beneficiato anche il Catania. Confermando quella che è la posizione ufficiale del Catania, più volte espressa dall'amministratore delegato Pietro Lo Monaco: le situazioni di Novara e Catania sono analoghe, i loro destini comuni; la sentenza ha efficacia erga omnes, vale cioè per tutti, e dunque non per il solo Novara.