I Financial Tweet di Elon: Musk ipotizza la privatizzazione di Tesla

I Financial Tweet di Elon: Musk ipotizza la privatizzazione di Tesla

Musk si dice pronto a ricomprare le azioni a 420 dollari ciascuna, un valore che offrirebbe un premio di circa il 20% rispetto alla chiusura dell'ultimo trimestre. I 140 caratteri del miliardario visionario seguono le voci sull'investimento del fondo sovrano saudita nel colosso delle auto elettriche: Public Investment Fund avrebbe acquistato una quota fra il 3 e il 5% della società.

"Essere quotati si traduce in maggiori possibilità di essere attaccati - ha scritto Musk nel blog aziendale - e comunque lasciare Wall Street non sarebbe per sempre".

Il testo è stato pubblicato a borsa chiusa e i titoli Tesla sono sati sospesi per più di un'ora.

Secondo molti suoi detrattori si tratta di mosse effettuate con l'unico fine di attirare attenzione e soprattutto attrarre capitali freschi per sostenere la produzione insufficiente delle ecars Tesla e in particolare della Tesla Model 3. Il ceo di Tesla, che attualmente detiene il 19% della società, è stato inoltre accusato da alcuni suoi follower di voler intenzionalmente manipolare il prezzo delle azioni, promettendo ritorni e obiettivi irraggiungibili con il rischio che la Sec, l'autorità di controllo della borsa, possa addirittura aprire un procedimento.

Un'ora dopo la dichiarazione su Twitter di Musk, la negoziazione su Tesla è stata interrotta, per riprendere dopo circa due ore con un valore di poco superiore a 380 dollari. Cose queste che ovviamente il piccolo azionista ben sa ponderare e anticipare, no? Vero è che ci sono interessi forti, molto e il gioco dei mercati, talvolta anche al ribasso (ci sono opzioni e derivati che se una società perde valorizzazione fanno guadagnare chi ha scommesso sul trend ribassista, ndr) non aiuta Tesla a essere serena e nemmeno attrattiva per tutti, da qualche tempo ormai.

A chi gli chiedeva di prevedere "una disposizione per gli investitori retail che hanno detenuto azioni Tesla prima del 31 dicembre 2016 affinchè tali azioni vengano convertite in azioni private della nuova società privata" visto che questa sarebbe "la sola cosa giusta da fare", Musk ha anche risposto: "Assolutamente".

Privatizzare Tesla significa sostanzialmente sottrarsi alle pressioni troppo grandi del mercato e allo stesso tempo dedicarsi con più forza e senza "distrazioni" solo al lavoro, all'innovazione, ai guadagni (da otto anni non un dollaro di utile) e ai piani futuri di espansione.