Evasione dal carcere di San Marino: posti di blocco fino a Rimini

Evasione dal carcere di San Marino: posti di blocco fino a Rimini

Si sono spostate verso l'Italia le ricerche di Albano Ahmetovic e Achille Lia, i due detenuti del carcere di San Marino evasi dai "Cappuccini" il 19 agosto. Il comandante della Gendarmeria Maurizio Faraone ribadisce "che le guardie carcerarie una volta entrate in servizio ripongono la pistola in un armadietto di sicurezza, e che i due sono disarmati e senza mezzi, dal momento che fino ad ora non ci sono state segnalazioni di furti di auto". Erano in carcere per l'espiazione di pene definitive rispettivamente per 12 mesi (di cui sei mesi già espiati) e 18, entrambi per reati di furto.

Nelle ricerche oltre all'impiego del personale dei tre corpi di polizia della Repubblica, con il personale già operativo e quello richiamato in servizio, sono stati attivati tutti i canali di collaborazione con l'Italia, tanto da avere ricevuto anche la disponibilità di sorvolo da parte di un elicottero di polizia. Dal carcere sono fuggiti senza armi.