Diciotti, la tensione tra Salvini e Fico mette in imbarazzo il governo

Diciotti, la tensione tra Salvini e Fico mette in imbarazzo il governo

Sulla scia di Saviano e compagnia, Fico dice "fateli scendere e poi trattate con l'Europa la loro ricollocazione", come se non sapesse - finge - che fine hanno fatto finora le promesse di aiuto da parte dei membri della UE. Un'escalation preceduta qualche ora prima dalla richiesta della Procura dei minori di Catania che chiedeva lo sbarco dei minori.

"Faccia una cosa presidente Fico: telefoni al ministro degli Interni Salvini e faccia in modo di fare sbarcare quelle persone altrimenti e' il suo solito intervento inutile e ipocrita".

Non è la prima volta che il presidente della Camera prende le distanze dalla linea dura del governo, anche sul fronte delle ong. E' botta e risposta tra il ministro dell'Interno e il delegato Cocer della Guardia Costiera italiana. Il ministro dell'Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, ha negato lo sbarco ai migranti, riservandosi di dare il via libera soltanto dopo aver ricevuto garanzie sui ricollocamenti. "Vedranno la generosità della Guardia Costiera e l'infamia di questo Governo".

Anche la Procura di Catania ha aperto un fascicolo di atti relativi, mentre la Procura per i minorenni etnea ha inviato una lettera ai ministri dell'Interno e delle Infrastrutture, al capo dipartimento per le Libertà civili e per l'immigrazione e al prefetto per chiedere che siano sbarcati i minori non accompagnati.

Forte dei regali miliardari alla famiglia Benetton (voto a favore della concessione che dava alla ricca famiglia Autostrade a condizioni ultra favorevoli) ora fa lo spavaldo e attacca tutto e tutti, a cominciare dal presidente della Camera che non ha mai nascosto la sua insofferenza verso la deriva razzista che qualcuno chiama Cambiamento. "Io non sono ignoto, sono qui, mi denunci", lo ha sfidato Salvini.

Malta ha sempre partecipato a meccanismi di solidarietà ed è stato il primo Stato membro dell'Unione europea ad adempiere ai propri impegni in merito al meccanismo di solidarietà della Commissione europea nei confronti dell'Italia e della Grecia. "Facciano pure, io non sono solo".

Intanto c'è stato finalmente l'ok per alcuni deputati per salire a bordo della Diciotti. (AdnKronos) - E' ancora braccio di ferro Italia-Europa sulla, ormeggiata da lunedì sera al porto di Catania senza che i 177 migranti a bordo possano sbarcare. "Se questo è un approdo, deve essere un approdo europeo".