Di Maio: "Troveremo un accordo sulle grandi opere"

Di Maio:

Per il ministro dell'Interno e vicepremier, quindi, nessun dietrofront del governo sulle grandi opere ma "fior di tecnici e di docenti" in campo per valutare costi e benefici di pedemontane, terzo valico e Tap. "Ci sono le farmacie piene dei parlamentari del Pd che hanno finito i Malox e che non riescono a digerire il nostro governo...". "Caro Matteo Salvini - scrive su Facebook -, in Italia servono le infrastrutture ed in particolar modo ne hanno estremo bisogno il Sud e le aree interne del centro-nord". È la carenza di questo genere di investimenti che ha provocato una perdita ulteriore di altri 300mila posti di lavoro al sud durante la crisi.

Il nodo decisivo della legge di Bilancio. O ancora, estrema ratio, sterilizzare solo in parte le clausole di salvaguardia, per poter utilizzare parte del gettito aggiuntivo dell'Iva per attuare il contratto gialloverde.

ROMA, 7 AGO - 'Pace fiscale' da gennaio 2019 per consentire ai contribuenti in difficoltà di rimettersi in regola con il fisco. "Gli strumenti per la repressione ci sono, quelli per la prevenzione vanno rafforzati subito". Siamo partiti con la serata di venerdì, che ha visto un gruppo di ospiti d'eccezione, come Giuseppe Giorgetti, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, il ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, e Massimiliano Fedriga, presidente della Regione autonoma del Friuli Venezia Giulia, per arrivare al boom di pubblico di ieri sera. "E comunque io credo che siamo tutti d'accordo sul fatto che se ci sono più treni e meno auto sia meglio, così come sia meglio se più merci viaggiano su treno che su gomma". Diverso sarebbe se si lasciasse salire l'imposta sul valore aggiunto solo per determinate categorie di beni, sfruttando le risorse per abbassarla su altri di largo consumo come già tante volte si è tentato di fare (dai prodotti per la prima infanzia alle bollette). Ma si tratterebbe comunque di aumenti di tasse.

Le opposizioni cominciano a far sentire preoccupazioni e timori. Oggi molti giovani lavorano per dire che lavorano, senza guadagnare.