Cassano scalpita: "Potrei giocare fino a 60 anni. Sei possibilità in A"

Cassano scalpita:

"Mi alleno per rientrare". Io non ho mai subìto infortuni, né muscolari, né di altro tipo.

Da sempre senza peli sulla lingua, Cassano fa anche i nomi dei club che potrebbero fare al suo caso: "Bologna, Parma, Torino, Sassuolo: lì andrei a zero, - ha assicurato - non voglio soldi, se ne riparla alla fine. L'unico infortunio l'ho avuto alla testa, ma l'ho curata con e per i miei figli". In un'intervista rilasciata a Il Mattino di Napoli, Cassano dichiara: "A 36 anni cerco una squadra, una società e un allenatore che puntino su di me. Non vado dove si parte per non retrocedere, dove non c'è un progetto".

Voglia di ripartire e un fisico pronto a reggere i ritmi della Serie A, Cassano non ha dubbi: "Adesso ho 82 chili, record assoluto". Di solito arrivavo in ritiro a 85-86 e giocavo a 83-84. Voglio la Serie A, io sono da Serie A. Il Bari ce l'ho nel cuore ma non ho troppo tempo per riconquistare il campionato. Salvo una volta che superai quota mille. Il procuratore, Alessandro Moggi, ha parlato con diverse squadre. "Se a settembre-ottobre sono ancora così, mi iscrivo al corso di Coverciano, voglio restare nel calcio".

Sulla Roma: "È due-tre anni indietro rispetto alla Juve".

In passato Cassano non aveva risparmiato critiche ai bianconeri, oggi solo parole di elogio: "Sono avanti 3-4 anni rispetto alle altre squadre. In fondo sarebbe l'ultima, quella che non si può bruciare".