Camion esplode in tangenziale, inferno di fuoco a Bologna

Camion esplode in tangenziale, inferno di fuoco a Bologna

Dalle prime informazioni pare che sia crollata una porzione di ponte con anche alcuni feriti, tra cui minori. L'incendio sarebbe stato innescato da un incidente in tangenziale fra due camion, uno dei quali trasportava sostanze infiammabili, probabilmente gpl.

Il ponte dell'autostrada del raccordo di Casalecchio A1-A14, che sovrasta la via Emilia a Borgo Panigale, in una zona densamente popolata del quartiere alla periferia occidentale del capolouogo emiliano-romagnolo, è parzialmente crollato.

I vigili del fuoco fanno fatica a controllare le fiamme a causa delle alte temperature. Tante le esplosioni avvertite a più riprese: sono i mezzi del parcheggio dei concessionari che stanno saltando.

Per ragioni di sicurezza è stato necessario procedere alla chiusura anche della Tangenziale di Bologna, nel tratto compreso tra Bologna Casalecchio e lo Svincolo aeroporto 4 bis, in entrambe le direzioni. Il boato e la colonna di fumo nero sono stati visti e sentiti da mezza città e si moltiplicano le segnalazioni. Sul posto sono presenti al lavoro numerose squadre dei Vigili del Fuoco, il nucleo Usar e cinofili, mentre dall'alto è in corso la ricognizione aerea da parte dell'elicottero del reparto volo VVF di Bologna. Il traffico nella zona è completamente bloccato.

L'autostrada è chiusa in entrambe le direzioni sul raccordo di Casalecchio e un tratto di tangenziale. Sul posto si trova anche un'ambulanza. Oltre 50 i feriti, alcuni gravi. Sarebbero alcune decine le auto esplose.

Il nostro reporter sulla zona ha contattato un'infermiera che ha parlato anche di vari feriti tra le forze dell'ordine: "Sembra una guerra", è il commento della donna.

Sotto al ponte dell'autostrada A14, che è crollato dopo l'esplosione avvenuta sull'A14, nei pressi di Borgo Panigale, ci sono due concessionarie: Fiat e Peugeot. Il rogo è stato spento dopo 3 ore dall'esplosione dell'autocisterna.

Alcuni dipendenti delle concessionarie sono tra i feriti.

L'esplosione ha infatti determinato il crollo della soletta del tratto sovrappassante via Elio Bragaglia ma non ha coinvolto direttamente la via Emilia, che dista circa 100 metri, chiusa per consentire i soccorsi e le verifiche ai fabbricati investiti dai detriti.

Fonte: fanpage.it - Titolo originale: "Sembra una guerra".