Bucarest, migliaia in piazza contro la corruzione: polizia spara lacrimogeni

Bucarest, migliaia in piazza contro la corruzione: polizia spara lacrimogeni

Sono 65 le persone ricoverate, tra loro anche 9 agenti anti-sommossa.

Tra coloro i quali hanno avuto bisogno di assistenza medica anche 24 agenti di polizia, secondo l'agenzia di stampa Agerpres. La polizia ha fermato 33 persone, otto delle quali sono state incriminate. La folla si è radunata fuori dal palazzo del governo, scandendo le parole "ladri" e "dimissioni". Il presidente rumeno Klaus Iohannis, membro del Partito nazionale liberale, che è all'opposizione, ha criticato l'intervento della polizia definendolo "brutale" e "molto sproporzionato rispetto al comportamento dei manifestanti". Negli anni e nei mesi scorsi vi sono state altre proteste di piazza contro il governo e la sua campagna per decriminalizzare alcuni reati di corruzione, che dall'inizio del 2017 ad oggi ha portato all'avvicendamento di due premier a capo dell'esecutivo, ora guidato dalla prima donna rumena premier, Viorica Dancila. Il presidente si era però rifiutato di accogliere la sua richiesta, sostenendo che le accuse erano infondate.