Xbox potrebbe supportare le mod a breve

Xbox potrebbe supportare le mod a breve

Un concetto che sta già portando a modificare profondamente le politiche Microsoft, con l'acquisizione di importanti software house che hanno già permesso all'azienda americana di essere sempre più al centro di quella che è la produzione di videogiochi per Xbox One, come attore first-party. Dal primo di luglio sarà disponibile al download il picchiaduro Virtua Fighter 5: Final Showdown.

Utilizzando un meccanismo di batterie a esaurimento al posto delle vite, Assault Android Cactus ti sfida a pensare veloce e a sparare a più non posso, combinando il gameplay dei shooter occidentali con l'aspetto degli sparatutto in stile giapponese, mentre ti catapulterà tra livelli dinamici, battaglie contro boss mastodontici e un cast di istrionici personaggi che tentano di salvare la situazione. Ogni giocatore deve guidare un robot verso una casella colorata, ma il percorso è pieno di trappole e pericoli mortali. Poi sarà la volta (dal 16 al 31 luglio) di Splinter Cell Conviction il quarto episodio della serie ispirata ai romanzi dello scrittore Tom Clancy. Ora Sam deve lavorare con i suoi vecchi amici di cui non si fida più, e obbligato a salvare un paese in cui non crede più.

Grazie al programma Xbox Community Content, Microsoft vuole compiere un ulteriore passo in avanti creando una piattaforma di pubblicazione per le mod aperta a tutti i giochi Xbox One, rendendola disponibile a tutti gli autori di contenuti.