Scarlett Johansson transgender, scoppiano le polemiche

Scarlett Johansson transgender, scoppiano le polemiche

Scarlett Johansson è al centro delle polemiche dopo la diffusione della notizia secondo cui l'attrice interpreterà il ruolo del transgender Dante "Tex" Gill nel film Rub & Tug, diretto dal regista Rupert Sanders. Nel film, ambientato negli anni '70, Scarlett Johansson vestirà i panni di una transgender che gestiva un salone di massaggi a Pittsburgh, attività fittizia che fungeva da copertura per loschi affari legati a prostituzione, mafia ed evasione fiscale. La discussione si è accesa anche grazie al tweet di Jamie Clayton: "Gli attori che sono trans non possono nemmeno ottenere delle audizioni per qualcosa che non siano ruoli da personaggi trans. Questo è il vero problema". Il film infatti è stato annunciato dichiarando che la Johansson avrebbe interpretato "una donna che si veste come un uomo". Non possiamo nemmeno entrare nella stanza.

L'attrice fa riferimento alle performance molto apprezzate di personaggi transgender da parte di altri attori come lei cisgender (ovvero che si identificano con il genere con cui sono nati): Jeffrey Tambor nella serie Transparent, Jared Leto per il suo ruolo da Oscar in Dallas Buyers Club e Felicity Huffman in Transamerica. "Assumi un attore trans per interpretare un personaggio non trans. Ti sfido". E sempre Trace ha accusato il sistema del cinema: "Non solo ci rubate la nostra storia, ma vi date pacche sulle spalle e vincete trofei scimmiottando quello che abbiamo vissuto".

Bustle ha contattato la Johansson per un commento alle crtiche al casting e ha ricevuto la seguente risposta dal suo rappresentante: "Di loro che possono rivolgersi a Jeffrey Tambor, Jared Leto e ai rappresentanti di Felicity Huffman per un commento".