Ronaldo-Juve, 100 milioni non bastano. E Agnelli vola in Grecia

Ronaldo-Juve, 100 milioni non bastano. E Agnelli vola in Grecia

Le prime foto hanno documentato la notizia del viaggio con partenza da Pisa: il presidente Agnelli non ha mai fatto mercato in prima persona ed oltretutto era accompagnato dalla compagna Deniz Kalain, ma quello verso la Grecia non era un viaggio di piacere.

Un viaggio di piacere, insomma.

Non è escluso un contatto diretto nel pomeriggio di martedì, in attesa della riunione di Madrid, prevista in serata, dove si vedranno i vertici del Real Madrid e il procuratore del portoghese, Jorge Mendes.

Agnelli e Ronaldo dovrebbero essere raggiunti anche dall'amministratore delegato Beppe Marotta, vero regista dell'operazione visti i contatti continui con Mendes. Che ha già detto sì alla proposta della Juventus di un quadriennale - ovverto fino al 2022 - a 30 milioni di euro netti a stagione (60 milioni lordi). A mancare è solo il via libera definitivo del presidente del Real, Florentino Perez. Higuain, Rugani e Alex Sandro sarebbero i sacrificati e tutti e tre sono richiesti dal Chelsea, vicino a ufficializzare Maurizio Sarri come nuovo allenatore. Qualcosa di frequente, consueto nel periodo estivo: meno se a bordo del velivolo siede il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, e dall'altra parte della tratta il calciatore più desiderato di questa torrida estate, il portoghese Cristiano Ronaldo.