Mondiali 2018, il medico della Russia: "I giocatori hanno inalato ammoniaca"

Mondiali 2018, il medico della Russia:

I giocatori russi inalavano ammoniaca prima di entrare in campo.

Sulla vicenda è poi intervenuto il medico soaciale della Russia, Eduard Bezuglov, che ha ammesso: "Si trattava semplicemente di ammoniaca messa su batuffoli di cotone per essere inalata, è una cosa che fanno migliaia di atleti, si usa da decenni non solo nello sport ma anche nella vita di tutti i giorni quando qualcuno si sente debole o perde conoscenza". A considerare l'eventualità sono i bookmaker, che hanno aperto una speciale scommessa su quale squadra di Serie A riuscirà a "segnare" almeno un gol nella finale mondiale con a uno dei suoi calciatori.

Ci sarà davvero da divertirsi, due Nazioni si stringeranno attorno ai propri ragazzi sperando di vivere una giornata indimenticabile e trionfale: tutti vogliono vincere in ogni modo in un incontro che vale un'intera carriera e che può fare la storia. Tra di loro spiccava Ruslan Kambolov, difensore centrale del Rubin Kazan che ha dovuto dare forfait per infortunio a poche settimane dall'inizio del Mondiale casalingo.

In ambito sportivo, l'ammoniaca non è considerata una sostanza dopante, ma consente di raggiungere determinate prestazioni, in quanto l'inalazione conferisce maggiore reattività fisica.