Milan, ottenuto il 'sì' di Morata. Ma prima bisogna cedere

Milan, ottenuto il 'sì' di Morata. Ma prima bisogna cedere

Mirabelli, Gattuso e Fassone, quindi, a un passo dall'addio.

La trattativa non si annuncia semplice, visto che la Juve nei giorni scorsi ha già rifiutato uno scambio Morata-Higuain: i campioni d'Italia vogliono monetizzare al massimo, soprattutto per il Pipita che non rientra più nei piani dopo l'arrivo di Cristiano Ronaldo. Per Higuain sarebbe pronto un contratto di 3 anni con un ingaggio di circa 6,5 milioni a stagione. A cinquantacinque-sessanta si può chiudere, per un colpo che avrà dell'incredibile. Andre Silva lascerà Milano e finirà all'estero, probabilmente al Wolverhampton, società molto vicina a Jorge Mendes: 45 milioni di euro per il suo addio che poi andranno a finanziare l'approdo dell'argentino. Ma il fondo Elliott inserirà capitali per migliorare ulteriormente il Milan, e non a caso ci sono contatti costanti anche con l'entourage dell'ex romanista Paredes, in uscita dallo Zenit San Pietroburgo. E la dirigenza? Giuntoli-Gandini sono i primi profili, con - appunto - Antonio Conte come principale candidato per la panchina.